fbpx

Guida a incentivi e finanziamenti per l'imprenditoria femminile

Vuoi sviluppare la tua impresa al femminile? Ecco una mappa degli strumenti a tua disposizione e le regole per accedere alle agevolazioni


Codici prodotti MEPA
Acquisto singolo: FASI_WOMEN
Acquisto multiplo: FASI_WOMENX



Costo iscrizione

€ 115 + IVA (€ 140,30 IVA inclusa)

Dal Fondo Impresa Donna ai contributi a fondo perduto e agli incentivi per aprire aziende e startup. Tutto quello che c’è da sapere sui finanziamenti agevolati per l’imprenditoria femminile.

Il sistema italiano di agevolazioni per l’autoimprenditorialità dà grande rilievo al tema dell’imprenditoria femminile, proponendo una serie di misure eterogenee ed articolate. Nonostante molti di questi strumenti siano rivolti ad un’ampia platea di destinatari, in molti casi le stesse agevolazioni prevedono maggiori incentivi nel momento in cui si a richiederle sono donne imprenditrici. Un chiaro esempio di questa casistica è lo strumento “Oltre Nuove imprese a tasso zero”: l’incentivo promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico che sostiene la creazione e lo sviluppo di micro e piccole imprese composte in prevalenza o totalmente da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età.

Un altro esempio è l’istituzione del Fondo Impresa Donna al fine di promuovere e sostenere l’avvio e il rafforzamento dell’imprenditoria femminile, la diffusione dei valori dell’imprenditorialità e del lavoro tra la popolazione femminile e di massimizzare il contributo quantitativo e qualitativo delle donne allo sviluppo economico e sociale del Paese.

La misura, i cui termini per la presentazione delle domande di agevolazione sono stati definiti dal MISE con provvedimento del 29 marzo 2022, si articola in tre assi:

  • incentivi per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili;
  • incentivi per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili;
  • azioni per la diffusione della cultura e la formazione imprenditoriale femminile.

Gli obiettivi di questo corso sugli strumenti finanziari a supporto dell‘imprenditoria femminile sono quindi i seguenti:

  • Fornire una panoramica dei principali strumenti di riferimento
  • Analizzare le caratteristiche degli strumenti ed i requisiti di accesso
  • Illustrare le modalità di partecipazione a tali bandi

Tutte le persone interessate ad avviare imprese con una maggioranza di azioniste donne.

La partecipazione al corso di formazione prevede, su richiesta, il rilascio dell’ attestato di partecipazione.

Slides predisposte dal docente ed ampia selezione di specifici materiali di documentazione, ricerca e fonti informative su bandi e programmi.

Programma

24 maggio 2022 dalle ore 14.30 alle ore 16.00

Gli strumenti finanziari a supporto dell’imprenditoria femminile

  • Presentazione del programma
  • Illustrazione dei principali strumenti finanziari a supporto dell’imprenditoria femminile
  • Tipologia di progetti ammissibili, caratteristiche e requisiti di accesso
  • Domande e risposte

26 maggio 2022 dalle ore 14.30 alle ore 16.00

Costruzione della proposta progettuale

  • Modalità di accesso ad alcuni bandi a titolo esemplificativo
  • Elementi di costruzione del business plan
  • Domande e risposte

Iscrizioni aperte!

Giorni
Ore
Minuti
Secondi
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Scopri subito come richiedere contributi sui bandi per l’imprenditoria femminile!

Costo iscrizione

€ 115 + IVA (€ 140,30 IVA inclusa)

Richiedi informazioni

"*" indica i campi obbligatori

Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Il docente

Raniero Chelli

EUROPROGETTISTA

Laureato in Fisica, è Presidente di Sophia Ricerca & Innovazione, associazione di consulenti senior che fornisce supporto ad Università, centri di Ricerca ed aziende nella partecipazione ai programmi Europei. È stato funzionario della Commissione Europea, del Ministero della Ricerca, consulente indipendente ed imprenditore. Docente di tematiche relative all’Europrogettazione, già Responsabile del modulo “ Ricerca e Sviluppo” del Master in progettazione europea organizzato dal Politecnico di Torino nell’anno accademico 2000-2001 (Direttore del Master Prof. Francesco Profumo). Consulente per numerosi dipartimenti della Università Sapienza di Roma e per la Commissione europea per la quale ha partecipato a 12 valutazioni di proposte. Nell’area delle relazioni internazionali ha maturato significative esperienze in termini di progetti di ricerca ed innovazione sia con Paesi dell’Africa settentrionale quali l’Egitto, la Tunisia, l’Algeria ed il Marocco che con Paesi dell’Africa sub-sahariana quali la Nigeria.

TERMINI E CONDIZIONI: FASI.eu si riserva modifiche non sostanziali del programma e del corpo docente, nonché di confermare l’effettivo svolgimento del corso nelle date indicate in base al numero di iscritti.

Carrello