fbpx

Europrogettazione con i bandi Horizon Europe: i fondi europei per cultura, creatività e inclusione sociale

Tutto quello che c’è da sapere per presentare delle proposte di successo ed accedere ai fondi europei 2021-2027


Codici prodotti MEPA
Acquisto singolo: FASI_HECULT
Acquisto multiplo: FASI_HECULTX



Costo iscrizione

€ 345 + IVA (€ 420,90 IVA inclusa)

Dalla governance democratica al patrimonio culturale, una panoramica sulle call Horizon Europe ancora aperte dedicate alle sfide sociali.

Il programma quadro di ricerca e innovazione dell’UE per il periodo finanziario 2021 – 2027 Horizon Europe  è già stato rodato con numerose call nel 2021 tanto che il 25 gennaio scorso la Commissione ha ritenuto di pubblicare un nuovo formulario per tenere in considerazione quanto emerso dal primo utilizzo di detto strumento.

Il secondo pillar è dedicato alle sfide sociali ed è suddiviso in 6 cluster di cui il Cluster2 si concentra sulle sfide relative alla governance democratica, al patrimonio culturale e all’industria creativa, nonché alle trasformazioni sociali ed economiche.

L’obiettivo di fondo è consentire ai decision maker politici di affrontare le sfide enunciate, e di adottare nuovi paradigmi e politiche per il cambiamento in un contesto di rapide trasformazioni, transizioni e connessioni internazionali.

Il Cluster 2 si compone di tre “destination”:

  • Innovative Research on Democracy and Governance
  • Innovative Research on the European Cultural Heritage and the Cultural and Creative Industries
  • Innovative Research on Social and Economic Transformations

Attualmente vi sono ben 29 call aperte (9 nella prima, 10 nella seconda, 10 nella terza) in scadenza il 20 aprile. Con un totale di 263,8 milioni di euro (81 per la prima, 92,8 per la seconda, 90 per la terza) e un ingente  totale di 2,281 miliardi di euro in tutto il settennato 2021-2027.

Il corso, dopo un approfondimento sull’intero programma, esamina gli elementi salienti delle call attive e prevede un project lab per impostare le proposte da inviare alla Commissione Europea.

Il corso mira a:

  • approfondire gli aspetti implementativi del nuovo Programma Horizon Europe
  • esaminare le call attive per cultura, creatività e inclusione sociale
  • analizzare le procedure per la presentazione di proposte progettuali di successo

Il Corso si rivolge a: policy maker, ricercatori, responsabili scientifici, funzionari e tecnici che operano nel campo dell’europrogettazione, oltre che a professionisti, funzionari di enti ed organizzazioni pubbliche e private, consulenti, imprenditori, responsabili strategie, amministratori delegati, project manager.

La partecipazione al corso di formazione prevede, su richiesta, il rilascio dell’ attestato di partecipazione.  Inoltre, sempre su richiesta, è previsto il riconoscimento di un Open Badge rilasciato dal docente. L’attestato digitale certifica le competenze tecniche acquisite e può essere pubblicato sia sui social network che integrato nel curriculum vitae personale elettronico.

Slides predisposte dal docente ed ampia selezione di specifici materiali di documentazione, ricerca e fonti informative su bandi e programmi.

Programma

31 marzo 2022 dalle ore 14.30 alle ore 16.30

Struttura di Horizon Europe e modalità operative

  • Analisi della composizione di Horizon Europe:
    • Pilastro 1 –  Eccellenza scientifica
    • Pilastro 2 – Sfide globali e competitività industriale europea (Cluster da 1 a 6)
    • Pilastro 3 – Europa Innovativa
    • Azioni trasversali – Ampliare la partecipazione e consolidare lo Spazio Europeo della Ricerca
  • Modalità di Horizon Europe:
    • Semplificazione delle norme
    • Sinergie con altri programmi UE (diretti ed indiretti)
  • Horizon Europe Impatto, flessibilità, co-progettazione
  • Attività del “trilogo”
  • Strategia di attuazione

4 aprile 2022 dalle ore 14.30 alle ore 16.30

Regole, nuovo formulario Horizon Europe, e disamina delle call

  • Regole di partecipazione al programma Horizon Europe
    • Ammissibilità
    • Eleggibilità
    • Tipologia di azione eleggibile
    • Nuovo processo di valutazione (cenni)
  • Analisi del nuovo formulario per il programma Horizon Europe (RIA/IA) finalizzato alla scrittura di una proposta*
    • Analisi part A (5 sezioni: 1. General Information, 2. Participants, 3. Budget for the proposal, 4. Ethics and Security e 5. Other questions)
    • Analisi part B (3 sezioni: 1. Excellence, 2. Impact e 3. Quality and efficiency of the Implementation)
  • Analisi delle call delle 3 destination e scelta del bando**
  • Topic description
    • Expected Outcome
    • Scope
    • Cross-cutting Priorities
  • Destination
    • Expected impact
  • Topic conditions and documents
  • Partner search announcements

Suddivisione classe in gruppi

  • Redazione abstract proposte progettuali (non durante l’orario del corso)***

6 aprile 2022 dalle ore 14.30 alle ore 17.30

Discussione delle proposte progettuali elaborate dai gruppi

  • Metodologia adottata
  • Specificità delle proposte

Dalle idee al formulario (parte 1)

  • Section 1. Excellence
    • 1.1 Objectives and ambition [e.g. 4 pages]
    • 1.2 Methodology [e.g. 15 pages]
  • Section 2. Impact
    • 2.1 Project’s pathways towards impact [e.g. 4 pages]
    • 2.2 Measures to maximise impact – Dissemination, exploitation and communication [e.g. 5 pages]
    • 2.3 Summary

11 aprile 2022 dalle ore 14.30 alle ore 17.30

Dalle idee al formulario (parte 2) 

  • Section 3. Quality and efficiency of the Implementation
    • 3.1 Work plan and resources [e.g. 14 pages – including tables]
    • 3.2 Capacity of participants and consortium as a whole [e.g. 3 pages]
  • Part A Quality and efficiency of the Implementation
    • Gender Equity Plan (GEP),
    • Ethics questionnaire

 

* L’analisi del formulario avverrà in lingua inglese
** L’analisi delle call avverrà in lingua inglese 
*** Gli abstract verranno redatti in lingua inglese ma  potranno anche essere in italiano

Iscrizioni chiusE!

Ultimi giorni per partecipare ai bandi europei per le sfide sociali! 

Costo iscrizione

€ 345 + IVA (€ 420,90 IVA inclusa)

Richiedi informazioni

"*" indica i campi obbligatori

Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Il docente

Vanni Resta

EUROPROGETTISTA

Presidente della Fondazione Manlio Resta, docente di Europrogettazione presso il Master in “Europrogettazione e professioni europee” della Sapienza Università di Roma ed Ambasciatore per il Patto europeo del Clima. Europrogettista, insegna europrogettazione anche presso altri atenei tra cui l’Università dell’Aquila e l’Università per stranieri “Dante Alighieri” e l’Università Telematica Internazionale UniNettuno. Comincia la sua attività di progettista a partire dagli anni ’90 (dal IV Programma Quadro dell’UE) dopo la laurea con lode in economia. Esperto valutatore della Commissione europea partecipa alla sottomissione e gestione di progetti, specialmente in ambito Horizon Europe, collaborando con numerose istituzioni nazionali ed internazionali pubbliche e private. È autore del manuale “Europrogettare con i fondi Horizon e i finanziamenti diretti dell’Unione europea” e pubblicazioni sul tema.

Carrello